Screen recorder: come registrare video sul computer

immagine pc

A tutti è capitato, almeno una volta nella vita, di aver bisogno di un programma adatto a catturare le immagini che si stanno osservando sul monitor del computer. Le motivazioni sono le più varie: dal desiderio di salvare un video visto sulla rete fino alla necessità di immortalare alcuni passaggi per poterli poi spiegare ad un amico o un parente. Per poterlo fare è sufficiente avere a disposizione un programma di screen recording; in rete se ne trovano alcuni di molto validi, sia per Windows, sia per Mac, come ad esempio quello che potete trovare sulla pagina ufficiale di Movavi.

Come funziona

Uno screen recorder semplicemente cattura le immagini che si stanno dipanando sul monitor del nostro computer, salvandole in un file video. Questo tipo di software sono abbastanza facili da utilizzare, anche se la difficoltà dipende direttamente dal singolo programma che si sta utilizzando. In linea generale è sufficiente avviare il software per poter subito cominciare a registrare ciò che si vede sul monitor; prima di cliccare play è però opportuno selezionare i parametri di registrazione. Il primo riguarda l’area da catturare, perché non sempre è necessario registrare ciò che avviene in tutto il monitor, basta un piccolo riquadro, come ad esempio nel caso del capture di un video su un social media. Oltre a questo è possibile selezionare la qualità del video da produrre, modificabile grazie a parametri quali la frequenza dei fotogrammi o la luminosità del monitor. Oltre a questo è anche possibile decidere se registrare dei suoni e quale ne sia la fonte. Nel caso di un video home made la fonte sarà il nostro stesso microfono; altrimenti si può utilizzare anche l’audio di sistema del computer o quello che proviene da altre fonti. Nel caso in cui si intenda preparare un breve tutorial sul come scrivere una e-mail, o su altro argomento, sarà importante ricordarsi di comprendere nella registrazione anche le azioni che avvengono tramite il mouse o la tastiera.

Cosa avviene al video

Una volta catturato il video potremo trattarlo come qualsiasi altro file. Volendo quindi potremo decidere di spezzettarlo in diverse sezioni, da incollare tra loro tramite inserimento di immagini o testi. Oppure potremo desiderare di applicare un altro audio, o anche di modificare la qualità delle immagini. Volendo potremo anche selezionare diversi formati di file video, a seconda dell’utilizzo che ne vorremo fare in seguito. La durata del video da registrare può essere preimpostata, in modo d non doversi preoccupare di ciò che avviene. Volendo possiamo decidere di avviare lo screen recorder per un tempo più lungo rispetto a quanto necessario, in modo da avere un certo agio nel caso in cui non abbiamo idea di quanto tempo ci servirà per l’intera registrazione.
Il file video ottenuto sarà poi salvato sull’hard disk del computer, in modo da poterlo usare come preferiamo. Anche un video in streaming, o delle immagini tratte da un social media potranno essere trasformate in un file video, da inviare agli amici o da tenere per essere guardato in un secondo momento.