Splitter e switch HDMI: quando utilizzarli?

hdmi

Nell’ultimo decennio qualsiasi dispositivo video o audio esterno viene collegato con un cavo HDMI. Probabilmente non tutti sanno che si possono acquistare dei piccoli supporti che consentono di avere un controllo maggiore sulla gestione HDMI. Chiamati “splitter” e “switch”, giocano un ruolo importante nel mantenere le uscite HDMI ben organizzate.

Come utilizzare uno splitter HDMI

Ciò che fanno gli splitter HDMI è di dividere una singola uscita HDMI su più schermi. Supponiamo di voler mostrare una particolare attività fatta sul computer su uno schermo televisivo e sullo stesso monitor. Per farlo, è necessario uno splitter HDMI, il quale non è altro che un box con un singolo ingresso e diverse uscite HDMI. Collegando il cavo HDMI del PC all’ingresso dello splitter e i cavi di televisore e monitor alle uscite, sarà possibile mostrare contemporaneamente il desktop del PC su entrambi gli schermi. Insomma, per trasmettere su più schermi ciò che un particolare dispositivo sta facendo, gli splitter HDMI non hanno rivali.

Come utilizzare uno switch HDMI

A differenza dello splitter, che ha un solo ingresso e diverse uscite, uno switch è esattamente l’opposto. Ha diversi ingressi canalizzati in un’unica uscita HDMI, che passa ad un singolo monitor o schermo. Anche se non è possibile mostrare più ingressi HDMI su un singolo schermo, è tuttavia possibile collegare sia una console che il computer a un interruttore HDMI e alternarne l’utilizzo. Quando il computer è acceso, è possibile consentire l’accesso al monitor; una volta spento il PC ed è ora di giocare, è possibile premere lo switch sul dispositivo per visualizzare l’output della console.

Uno switch HDMI molto usato è il Techole, il quale è capace di commutare tra due diversi ingressi con la semplice pressione di un pulsante. Inoltre, a differenza di altri modelli, non ha bisogno di un alimentatore.

Gli switch sono veramente ottimi quando si desidera trasmettere da due dispositivi diversi allo stesso monitor o schermo. Se un utente non vuole utilizzare un altro schermo e ritiene fastidioso dover sostituire costantemente i cavi HDMI, uno switch può essere di grande aiuto.

Quando utilizzarli

Una volta compresa la principale differenza tra i due, sceglierne uno è molto semplice. Uno splitter prende un input e lo indirizza a molte uscite, mentre uno switch prende molti input e ne indirizza uno ad un output singolo.

Anche se la gestione dei cavi HDMI può creare confusione, c’è un modo più semplice di scollegare e collegare costantemente i cavi. Usando uno splitter o un switch, si può evitare di dover fare questo lavoro, risparmiando molto tempo e fatica inutile.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi