Come scaricare un video da Twitter

twitter

Twitter è un social network fortemente testuale; la maggior parte dei contenuti sono composti da testo, ma la piattaforma supporta anche immagini, video e trasmissioni in diretta.

Molti contenuti video vengono condivisi su Twitter, con la maggior parte di essi che può essere trovata su altri siti Web che offrono una migliore visualizzazione, come ad esempio YouTube. Se un utente desidera scaricare un video da Twitter, scoprirà che è una cosa piuttosto facile da fare. Non è possibile farlo direttamente da Twitter, ma ci sono un bel po’ di applicazioni web che possono fare questo lavoro. Il consiglio è quello di utilizzare l’applicazione “Twitter Video Downloader”.

Scaricare video da Twitter

Andare su “Twitter Video Downloader” e inserire l’URL del Tweet originale a cui è allegato il video. Se è possibile, cercare di evitare di usare il link di un tweet che cita quello originale. Fare clic sul pulsante “Download”.

I video di Twitter tendono ad essere molto brevi, quindi il video in questione sarà disponibile in pochi secondi. Se, invece, è lungo, dovrebbe bastare circa un minuto. L’applicazione offre la la possibilità di scegliere la qualità del video, motivo per cui Twitter Video Downloader è sempre preferibile ad altre applicazioni che svolgono lo stesso lavoro. Scegliere la risoluzione con cui si vuole scaricare il video e si aprirà automaticamente all’interno del browser.

Una volta che il video si è aperto, è possibile scaricarlo. Questo metodo funziona indipendentemente dal browser utilizzato, ma il modo in cui viene scaricato il video potrebbe differire leggermente. Su Chrome, si può fare clic sul pulsante con i tre punti in basso a destra nel video e selezionare l’opzione “Download”. Su altri browser basati su Chromium, dovrebbe funzionare nella stessa maniera. Per i browser non Chromium, provare a fare clic con il pulsante destro del mouse sul video e selezionare l’opzione “Salva con nome” nel menu di scelta rapida. Il video viene salvato come video MP4.

Una parola sul plagio

Se un utente sta scaricando un video per condividerlo su una piattaforma diversa, non c’è davvero nulla di sbagliato nel farlo; se, invece, vengono intenzionalmente ritagliate parti del video e il lavoro viene considerato come fatto personalmente dall’utente, in pratica si può parlare di vero e proprio plagio, cosa che non è consentita. Se è possibile, accreditare sempre la persona che in origine ha condiviso o creato il contenuto del video.

Se un tweet è stato eliminato, ma capita di avere ugualmente di avere un URL con segnalibro, non sarà possibile i scaricare il file multimediale ad esso allegato. Questo perché i media, come il tweet, non esistono più. In alternativa, bisognerebbe trovare una copia del video, ma è molto difficile.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi