Facebook e Youtube collaborano contro l’ISIS

you tube

I social media e le piattaforme che permettono di diffondere video nel web sono purtroppo anche ottimi veicoli per i messaggi dei terroristi di tutto il mondo. Negli ultimi anni queste piattaforme sono state più volte utilizzate anche da organizzazioni come l’ISIS. Per fermare questo utilizzo i due social stanno collaborando in modo da implementare una tecnologia che permetta di scovare e cancellare tutti i contenuti che possono essere riconducibili ai terroristi.

Come funziona

Per poter funzionare al meglio la nuova tecnologia messa in campo da Facebook e Youtube non è stata resa nota, o si rischia che i terroristi possano trovare rapidamente il modo di aggirarla. Sembra comunque che si tratti di una versione riveduta e corretta del software che permette di trovare e rimuovere i contenuti protetti da copyright. Grazie a questa tecnologia, ora già attiva, è stato possibile non solo rimuovere dei contenuti pericolosi e offensivi, ma anche cancellare degli account in possesso di gruppi di terroristi ed estremisti.

La richiesta dei leader mondiali

Nei mesi scorsi era stato Barak Obama a fare un appello ai programmatori di tutto il mondo, per chiedere loro di combattere attivamente contro i terroristi, dando vita al Counter Extremism Project. Anche altri leader mondiali hanno fatto sentire la loro voce a riguardo, spingendo perché la rete non diventi una piazza totalmente fuori controllo, in mano ai terroristi, che tramite questo canale possono entrare nelle case di buona parte dei cittadini del pianeta. Nelle scorse settimane Google, Facebook e Twitter sono state accusate in tribunale dal padre di una vittima degli attentati di Parigi per aver diffuso materiale che incitava alla guerra armata. Chiaramente va a tutto vantaggio di queste grandi piattaforme la possibilità di non essere strumentalizzate in modo scorretto o antidemocratico.

La propaganda tramite internet

Purtroppo è ormai chiaro che internet propone una serie di problematiche difficilmente gestibili, anche perché si tratta di una via extranazionale, che non può mantenersi entro canoni del tutto prestabiliti dai singoli governi. Le grandi possibilità di comunicazione che offre la rete sono una risorsa di impareggiabile importanza, soprattutto per quanto riguarda la ricerca scientifica e la vicinanza tra i popoli. Queste stesse caratteristiche sono però fruibili anche da parte di estremisti di ogni genere, che possono utilizzare la rete e i suoi risvolti per diffondere i loro messaggi distruttivi, che raggiungono rapidamente ogni parte del globo, senza poter essere censurati o fermati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi